NEW ECONOMIC REGULATION IN CASE OF EMERGENCY EVENTS

NUOVA REGOLAZIONE ECONOMICA IN CASO DI EMERGENZE CHE COINVOLGONO INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO

 

Il CIELI è destinatario per il biennio 2020-2022 di un significativo investimento dell’UE per lo svolgimento di un progetto di ricerca con finalità di supporto tecnico agli enti locali e di programmazione, relativo alla gestione delle emergenze che coinvolgono importanti infrastrutture di trasporto in contesti urbani e metropolitani.

Grazie all’interdisciplinarietà del Team del CIELI, del quale fanno parte economisti e ingegneri esperti di infrastrutture e trasporti, la Direzione Generale per il Sostegno alle Riforme Strutturali (DG REFORM) della Commissione europea sostiene e finanzia il progetto di supporto tecnico elaborato dal CIELI al fine di identificare un insieme di azioni e procedure replicabili, da attivare in situazioni di emergenza che attengono al sistema dei trasporti e della logistica. Il progetto, iniziato a febbraio 2020, prende le mosse dall’analisi del caso-studio di Genova per definire un set di interventi da potersi attuare qualora situazioni come quella determinata dalla caduta del ponte Morandi dovessero ripetersi, non solo su scala locale.

Obiettivo di questi interventi eccezionali, che si baseranno anche su modelli di simulazione e sulla categorizzazione degli eventi shock, è la gestione delle infrastrutture e del traffico adottando un approccio intermodale, cioè che preveda il coinvolgimento di modalità di trasporto diverse, qualora ciò dovesse risultare opportuno al fine di mitigare o annullare gli effetti negativi derivanti dal verificarsi dell’emergenza.

I primi risultati del caso studio saranno oggetto di un evento aperto al pubblico nel mese di ottobre 2020, purché l’attuale stato di emergenza sanitaria non ne impedisca il corretto svolgimento.